Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

I CAMPI ENERGERTICI INFORMATI

Ti fermi un attimo, chiudi gli occhi, vuota la tua mente e aspetta il primo pensiero che arriva: constaterai che il rumore e la confusione dei pensieri è sparita. Pensa a te stesso, vai in profondità, vai a cercare una cellula del tuo corpo, vai a cercare un atomo della cellula, entraci dentro. Noterai che sei nel nulla: sei nel campo energetico informato dell’atomo della cellula!. Non puoi vedere il campo, come non puoi vedere l’elettricità o il campo gravitazionele della terra, però puoi vederne i risultati: il tuo corpo è tutto l’universo!

Da piccolo qualcuno ti avrà fatto vedere come la limatura di ferro su un foglio, se metti sotto una calamita, si dispone in forme particolari, così puoi vedere il campo magnetico di una calamita, che poi lo puoi trovare come campo magnetico o geomagnetico  della terra, ed anche in tutti i campi.

Questi campi energetici informati che non sono altro  che energie sottili intelligenti sono costituiti da quello che potremmo chiamare l’informazione o l’intelligenza  che crea il modello o la matrice energetica per organizzare la materia fisica nel nostro campo 3D.

Tutto quello che esiste nell’universo che vediamo è permeato da questi campi: sia gli esseri viventi, che i vegatali, e i minerali, di fatto i campi energetici informati contengono le informazioni che sono il piano (disegni e calcoli) per come l’Energia dovrà organizzare e strutturare la materia. Come l’Architetto che prepara tutti i disegni e calcoli precisi ed approfonditi per una realizzazione grandiosa ed usa metaforicamente quello che noi chiamiamo carta carbone e gli americani blue print per trasportare queste informazioni sulla carta, così sono i campi energetici che sono campi informazionali i quali strutturano poi l’energia in forme o modelli. Questi campi poi si relazionano agli oggetti o alle energie all’interno di questi, infatti sono utilizzati dall’Universo come sistema di comunicazione per ricevere e trasmettere segnali energetici, che vengono convertiti in comportamenti, pensieri, emozioni e altre informazioni così per la formazione della vita e pure nel potere di guarigione insito nel corpo fisico.

Forme di pensiero, abitudini, desideri, valori, qualità emozionali sono tutti modelli di campi energetici con frequenze diverse.

Tornando all’essere vivente possiamo dire che ogni cellula, ogni organo, è permeato da un suo particolare campo energetico informato che contiene tutte le informazioni necessarie per il suo funzionamento e riproduzione.

All’inizio della vita tutto è in equilibrio pronto per funzionare in maniera perfetta, poi le vicissitudini della vita, traumi, incidenti, educazione, scuole, religione ecc., portano squilibrio negli organi e sistemi, squilibri che  vengono riportati nei campi energetici informati modificando le loro informazioni. La matrice del campo cerca di correggere le informazione errate (vedi la ricrescita della coda della lucertola quando il tuo gatto gliela mangia, e altre situazioni analoghe), ma a volte le situazioni contingenti, compresi blocchi energetici e traumi impediscono queste correzioni e da qui prima il disequilibrio, poi il malessere e la malattia.

La materia è semplicemente un modello organizzato di frequenze (campi energetici informati).

Sia la radioestesia che, maggiormente la radionica possono misurare e copiare i campi energetici informati e possono, in casi particolari, correggerne le informazioni: possiamo ad esempio considerare l’effetto diapason, o ancora meglio la omeopatia: quando si prendono medicinali omeopatici si immette nel corpo la giusta frequenza per il ristabilimento dei parametri di perfetto equilibrio per l’organo interessato, che per effetto di simpatia (effetto diapason) tende a riportare l’organo in equilibrio. A questo punto entra in gioco il campo dell’organismo, non più bloccato dagli squilibri, che ricostituisce la salute.

In maniera semplificata possiamo dire che usando la radiestesia e la radionica possiamo trovare la frequenza che è stata modificata dal trauma e inviare all’organo la giusta frequenza per riportarlo in equilibrio. C’è da dire che la giusta frequenza inviata potrà funzionare egregiamente solo se viene eliminato il trauma, anzi la memoria del trauma che ha creato il disequilibrio, e questo con la radioestesia può essere attuato senza problemi. A questo punto subentra la naturale energia di guarigione del corpo stesso che dovrebbe riaggiustare le cose, sempre che l’equilibrio raggiunto possa rimanere.

Con le frequenze dinamizzate, invece, si va a lavorare direttamente sui campi energetici informati, in campo eterico e vi sono frequenze apposite per eliminare i blocchi energetici e quelle per ristabilire l’equilibrio del campo, che indubbiamente sarà riportato all’organo nei tempi previsti che, si aggirano circa in una lunazione.

Se torniamo ancora indietro possiamo dire che qualsiasi modifica del campo energetico informato è dovuta quasi esclusivamente ad un trauma, o alla memoria di un trauma, che è o sarà stato attivato da una emozione, sia conscia od inconscia, personale od anche dovuta ad altre persone, questo è il caso del feto che memorizza una emozione della madre, e probabilmente anche del padre o di chi può avere una forte influenza sulla madre stessa.

0
Ti è piaciuto questo articolo? 

CHI SONO

Roberto Kechler

Roberto Kechler è un ricercatore, si occupa, da appassionato della materia di Radioestesia e Radionica da decenni. Con l’aiuto della Fisica quantistica il suo percorso di strade inesplorate in tali materie lo hanno portato a produrre delle frequenze dinamizzate per attuare l’equilibrio dell’organismo (umano, animale e vegetale) agendo sui campi energetici informati degli stessi.

CATEGORIE

SE TI FA PIACERE CONTATTAMI

Vuoi essere aggiornato?

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Privacy Policy Cookie Policy