Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

DECAGONO 

Il decagono è usato in radiestesia per molteplici utilizzi. La sua potenza e versatilità è stata studiata a fondo e sviluppata dai fratelli belgi Sevranx

durante il secolo scorso. Il suo utilizzo è basilare in radiestesia e in radionica.

Per il concetto di funzionamento occorre conoscere le onde di forma e le sue leggi che verranno trattate in un articolo futuro, comunque l’onda di forma del dacagono crea un campo energetico isolato dai campi esterni e concentra al suo interno amplificando per risonanza tutto quello che si trova entro il suo perimetro. In parole povere possiamo dire che il decagono crea un campo chiuso per cui al suo interno quando noi mettiamo qualche cosa, che sia un testimone, un oggetto, delle parole, un medicamento, ecc. , le frequenze di quello che immettimo (al suo interno) non possono uscire e rimbalzando sul perimetro  ritornano all’oggetto stesso che abbiamo inserito e lo caricano, e questo si ripete fino a saturazione, a questo punto la valorizzazione è completata.

Il decagono si usa prevalentemente per le seguenti operazioni per le quali è indispensabile:

creazione di testimoni artificiali

creazione di testimoni parola

valorizzazione di testimoni

replicazione di rimedi

 

creazione di testimoni artificiali: quando non avete un testimone biologico (foglie, peli, sangue, saliva, capelli, unghie, ecc.) di una pianta, animale o persona, potete crearne uno artificiale in questa maniera: per esempio per una persona prendete una sua fotografia, scrivete con una matita (grafite) o con inchiostro di china il nome anagrafico , il luogo e la data di nascita e ponete il tutto al centro del decagono orientato con un lato al nord magnetico, nel giro di qualche tempo (da controllare col pendolo) il testimone sarà pronto ed avrà valore quasi come un testimone biologico.

NOTA BENE: se si cerca di fare una operazione su una persona e non vi è l’accordo della stessa, questa operazione non funzionerà per il blocco creato dall’inconscio della persona stessa e si creerà un’onda di ritorno amplificata verso chi lo usa fraudolentemente e che potrebbe essere molto dannosa.

La stessa procedura si usa per le piante e gli animali con l’avvertenza che l’accordo dovrà essere dato dal proprietario.

 

creazione di testimoni parola: potete creare un testimone anche prendendo un foglietto bianco pulito sul quale scriverete quello che vorreste come testimone con parole precise, semplici ed essenziali (nome di persona, animale, prodotto, sostanza, medicina, luogo o altro) e lo ponete all’interno del decagono orientato, lasciandolo per il tempo necessario (da controllare col pendolo) alla valorizzazione completa.

Va da sé che i testimoni artificiali e vieppiù quelli parola hanno molta meno efficacia di un testimone biologico.

 

 valorizzazione di testimoni: se avete dei testimoni, anche biologici, che hanno perso la loro forza per varie ragioni che possono essere utilizzo inappropriato in radionica, deterioramento o altro, potete valorizzarli ponendoli al centro del decagono e lasciarli il tempo necessario. Potete anche valorizzare un oggetto, come un anello, un bracciale, una collana o una suppellettile ma facendo attenzione prima di pulirla da tutta la “non luce” e dalle influenze esterne o di chi le ha portate od usate, in quanto se non lo faceste valorizzereste anche le negatività.

 

replicazione di rimedi: il decagono serve anche a replicare o riprodurre le frequenze energetiche di varie sostanze caricandole su acqua o polveri inerti. Se volete replicare una sostanza (si intende solo le frequenze energetiche) di qualsiasi tipologia in una sostanza neutra tipo acqua, granuli omeopatici, amido di mais, talco od altro, basta mettere al centro del decagono orientato la sostanza da replicare con accanto la sostanza neutra e lasciare il tempo necessario alla impregnazione. In parole povere se prendete un’aspirina e la ponete nel decagono assieme ad un bicchiere di acqua per il tempo necessario da trovare con il pendolo, avrete nell’acqua solo le frequenze dell’aspirina senza coadiuvanti: un pò come prendere un’aspirina omeopatica.

 

Se la cosa Vi interessa potete scaricare qui sotto un dacagono per fare tutti gli esperimenti che vorrete e che vi consiglio. Buon lavoro.

1
Ti è piaciuto questo articolo?

 

 

 

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Privacy Policy Cookie Policy